Sportello lavoro: orientamento ed accompagnamento nella ricerca di un impiego

 

Lo sportello lavoro è uno dei servizi più richiesti dagli utenti del Centro Astalli Palermo.

Laura e Giulia, volontarie responsabili del servizio, svolgono un’attività di orientamento al lavoro e di intermediazione tra domanda ed offerta lavorativa aiutando gli utenti a trovare un’occupazione, nonché indirizzarli nella formazione professionale.

Ad ogni utente viene fatto un colloquio preventivo, in modo da comprenderne il percorso formativo, le  esperienze lavorative pregresse, le abilità in suo possesso, ed eventuali referenze ma anche tentare di incontrare i loro desideri ed aspettative riguardo il lavoro che vorrebbero svolgere.

Alla domanda “Che tipo di lavoro stai cercando?”, la risposta è quasi sempre: “Qualsiasi”. Il bisogno economico e le famiglie da aiutare nel paese di origine rappresentano spesso necessità più pressanti del progetto di vita immaginato prima di arrivare in Italia.

Le informazioni raccolte durante il colloquio entrano a far parte del database dello sportello lavoro condiviso dalle volontarie che si occupano del servizio. 

Il lavoro di intermediazione svolto dalle nostre volontarie si articola nel modo seguente: quando arriva una richiesta da parte di un datore di lavoro al Centro Astalli, in base al tipo di lavoro ed alle caratteristiche richieste, vengono selezionati alcuni utenti registrati allo sportello ed in seguito vengono organizzati dei colloqui presso la sede operativa del Centro, alla presenza di una volontaria, oppure nel luogo preferibile per il datore di lavoro.

Le volontarie dello sportello svolgono pure un’opera di costante ricerca di opportunità lavorative anche attraverso i siti web, contattando personalmente i datori di lavoro che pubblicano annunci di offerte lavorative.

La maggior parte delle richieste di lavoro che arrivano al Centro Astalli riguardano donne per lavori di badante, babysitter o collaboratrice domestica.

Questo tipo di occupazione ha impegnato molte delle nostre assistite, ragazze con esperienza, referenze e di massima serietà, che grazie all’attività dello sportello hanno potuto incontrare un impiego.

Maggiore difficoltà riscontriamo invece nell’inserimento degli uomini.

La maggior parte dei nostri assistiti, oltre ad essere spesso referenziati ed avere esperienza nei classici impieghi di colf, badanti e giardinieri, hanno un livello di istruzione medio-alto, spesso laureati o con qualifiche professionali specifiche (elettricisti, meccanici, periti chimici, tecnici informatici, saldatori, antennisti, frigoristi, cuochi).  Il mancato riconoscimento delle loro qualifiche nel nostro Paese li porta spesso ad essere occupati in settori molto diversi dalla loro formazione, con evidente spreco di abilità e risorse.

Una delle maggiori problematiche riscontrate nell’impiego degli uomini riguarda il pregiudizio che il loro lavoro sia di scarsa qualità, nonostante le referenze e la pluriennale esperienza di lavoro in Italia.

Parte del nostro lavoro è dunque dedicato proprio alla sensibilizzazione e all’informazione volte ad abbattere i pregiudizi che spesso ostacolano i cittadini extracomunitari nella ricerca di un impiego.

 

Se anche tu stai cercando una figura professionale (badante, colf, giardiniere, cuoco, autista, aiuto cuoco, saldatore, etc.) e vuoi avvalerti della collaborazione di volontarie esperte nell’intermediazione tra domanda ed offerta lavorativa, contatta lo sportello lavoro del Centro Astalli al numero: 3204739590 (Laura), o al 3201547567 ( Giulia)ed il fisso 091/9760128
Ti aiuteremo a trovare la persona che stai cercando! 

FacebookTwitterGoogle+EmailWhatsApp